Tao Yoga dell’amore – le pratiche sessuali taoiste per gli uomini

Le pratiche con l’energia sessuale maschile sono state a lungo ritenute pericolose e per questo mantenute segrete. Oggi sono messe a disposizione di tutti, i tempi sono maturi per conoscere e conoscersi.

Il libro

Scritto da Mantak Chia e da Michael Winn, questo libro è una chiara mappa che illustra la fisiologia energetica, le pratiche sessuali a solo ed in coppia, la filosofia alla base delle pratiche. Ricco di risposte alle domande più comuni, ci delizia con una moltitudine di esperienze dirette dei praticanti.

Queste antiche pratiche vengono diffuse liberamente dopo essere state tenute segrete  per millenni, nel timore che l’energia sessuale possa, se usata dalle persone sbagliate, essere disastrosa.

E’ indispensabile avere una motivazione trasparente come un cristallo, luminosa come una stella.

Perché è bene conoscere l’energia sessuale per un uomo?

Nella società attuale il sesso, il potere ed il denaro sono  importanti… forse troppo importanti: sono tutte manifestazioni dell’energia sessuale.

Riequilibrare questi aspetti, comunque parte della vita di ognuno, significa apprendere a goderne appieno delle proprie potenzialità. L’alternativa a questa consapevolezza è essere trascinati dai forti impulsi “primitivi” che ci lasciano in balia di chi sa come attivarli.

Ecco che ci viene in aiuto questa antica sapienza: il Tao del Sesso, tramandato attraverso esercizi di qi gong ed alchimia interiore. Conoscere l’energia sessuale, per l’uomo, significa entrare in contatto con la parte più autentica della propria essenza. Significa diventare autosufficiente da ogni esibizione di “machismo” e scoprire, al contrario,  il vero significato del Maschile.

Il seme, essenza virile, va riconosciuto per quello che è: una fonte di energia inesauribile (la miniera inesauribile, nel canone taoista). Apprendere come separare l’orgasmo dall’eiaculazione aiuta a mantenere un buono stato di salute ed assicura la longevità, oltre ad evitare fastidiosi disturbi come prostatiti, impotenza, minzione dolorosa, ecc. Il tutto senza diminuzione del piacere fisico, anzi scoprendo una possibilità più completa di dare e ricevere piacere

Il Tao della sessualità: il libro traccia la Strada

Jing è la forma del qi più grossolana, che anima la muscolatura, il sistema nervoso autonomo ed è responsabile della vibrazione orgasmica. Esistono delle tecniche per entrare in contatto con questa qualità di energia, trasformarla e renderla disponibile per l’evoluzione personale e spirituale.

Il respiro testicolare, la compressione del jing, il massaggio degli organi genitali, l’esercizio della forza sono alcune pratiche che offrono esperienza immediata di qualcosa che, soprattutto nella  cultura italiana, è considerata peccaminosa e nascosta. E’ indispensabile, oggi, restituire a questa dimensione la naturalezza che le è propria.

Fare l’amore è semplicemente una espressione della polarità che si unisce e si completa: riscoprirlo è il vero lavoro che si può fare.

Il jing diventa la radice dell’Amore, l’Amore permette di conoscere la propria spiritualità.

Un esempio di pratica

“Quando il soffio vitale vibra e il pene diviene eretto, il praticante deve premere con le dita medie la cavità del drago e della tigre , deve toccare con la lingua il palato per fare un ponte tra i canali, guardare in alto, inspirare per sollevare (la vitalità) fino alla regione del cervello (ni wan) e poi espirare per farla scendere fino alla porta mortale. Dopo aver ripetuto diverse volte tali ascese e discese, l’organo genitale tornerà a riposo. Questo è il metodo di raccogliere la forza generativa e la vitalità.”

Ancora una volta protagonista è l’Orbita Microcosmica, semplice esercizio di base per armonizzare l’energia del corpo. Praticando si sviluppa un kung fu, un’abilità (il kung fu sessuale), che è quella di separare l’orgasmo dall’eiaculazione, prolungare il piacere del corpo per consentire allo spirito di fare l’esperienza di Unità con se stesso e l’altro. L’energia orgasmica, inoltre, è la più potente cura rigenerante del nostro corpo.

Attenzione

Specialmente nell’uomo, il lavoro con l’energia sessuale può esacerbare emozioni e sentimenti repressi, far esplodere blocchi emotivi. E’ consigliabile farsi seguire, specialmente all’inizio, da una guida esperta anche per evitare il comune problema della stagnazione del qi (energia) nelle parti alte del corpo (petto e testa).

La rete è piena di testimonianze di persone che hanno praticato le tecniche da soli, apprendendole solo dal libro, hanno avuto esperienze molto intense ma non hanno retto un periodo di pratica regolare. Per conoscere gli effetti più armonizzanti di questi esercizi occorre una guida, va ribadito.

Aiuta, inoltre, avere una motivazione chiara: l’energia sessuale è a disposizione per il proprio sviluppo spirituale, che genera riflessi su tutto il mondo del praticante. Amore e Compassione sono i veri trasformatori del jing: l’inizio e la fine coincidono, il cerchio diviene sempre più grande, si muove e disegna una spirale.

Che include ogni atomo dell’Universo.

9 commenti
  1. claudio
    claudio dice:

    Ciao vorrei informazioni a chi potermi rivolgere per imparare a praticare il Tao dell’amore. Province Bolzano Belluno Trento io vivo in sudtirol grazie Claudio

  2. Oscar Valentini
    Oscar Valentini dice:

    Ciao Claudio, al momento non conosco nessuno in quelle zone che insegna queste pratiche.

    Rimani sintonizzato per il prossimo seminario sul Tao della Sessualità, magari è un occasione per visitare Roma!

    Un saluto ed a presto 🙂

  3. Oscar Valentini
    Oscar Valentini dice:

    Certo Roberto.ti inserisco in mailing list, così rimani aggiornato su questo e gli altri eventi!

    Grazie per il tuo interesse 🙂

  4. Filippo
    Filippo dice:

    Buongiorno, ci sono problemi legati alla vasectomia ? Grazie mille. Filippo

  5. Oscar Valentini
    Oscar Valentini dice:

    Ciao Filippo,

    ottima domanda!

    La vasectomia non presenta problemi secondo la testimonianza di molti praticanti. Si può felicemente coltivare il jing, in quanto gli spermatozoi vengono comunque prodotti (anche se diventano meno vitali) ed è possibile arrivare ad un buon livello di pratica con un serio impegno.

    Detto questo va comunque evidenziato che il corpo è un tempio ed ogni sua parte non solo è utile, ma è indispensabile per il suo equilibrio complessivo. Quindi la vasectomia va considerata con molta cura, senza prendere decisioni affrettate e di testa ma ascoltando invece il proprio Cuore ed i segnali che vengono dalla Vita e dalla Via.

    Nel tuo caso, mi sembra di capire che la vasectomia è già stata eseguita e ti ribadisco: stai tranquillo, cerca un maestro competente (se Roma ti rimane comoda, puoi rivolgerti direttamente a me) e comincia senza indugio la tua coltivazione.

    Spero di esserti stato utile, buona Vita 🙂

  6. Filippo
    Filippo dice:

    A dire il vero l’intervento è in programma tra due settimane… e da pochi giorni sto leggendo un ilbro sul tao yoga ( di cui mai in precedenza ne conoscevo l’esistenza)
    Grazie mille comunque per la risposta

  7. vincenzo
    vincenzo dice:

    Ciao Oscar
    tempo fa lessi di un seminario rivolto alle coppie, tao sessuale…una cosa del genere.
    avete intenzione di farne uno a ottobre?

    grazie
    E

  8. Oscar Valentini
    Oscar Valentini dice:

    Ciao Vincenzo,

    sicuramente non ad ottobre, ma nei prossimi mesi si.

    Ti segno in mailing list, così puoi rimanere aggiornato 🙂

    A presto!

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − 2 =