Il Tai Chi Chuan ed il mutamento

fluire mutamento tao roma

Flusso e Mutamento

Ogni anno passano da Roma una miriade di maestri, alcuni molto giovani. Con loro si può praticare il Tai Chi Chuan a mani nude e con le armi, e si può parlare del mutamento.

Il mutamento è connaturato ad ogni cosa di questo mondo, animata ed inanimata. L’alternanza delle essenze Yin e Yang permettono che tutto sia, che tutto si trasformi e, contemporaneamente, esista in questo mondo..

L’estremo Yin ha, al suo interno, il seme del cambiamento: una scintilla di Yang. E vale anche il viceversa. Questa mancanza di equilibrio tiene le redini dell’equilibrio del Mondo fenomenico.

Ecco cosa insegna Yi Ching: quando ci si ribella al mutamento, accade qualcosa. Si arresta il flusso, anche se solo per un istante. Il flusso, però, ha un’intelligenza molto sviluppata e sa dove deve arrivare, e sa anche che le strade per farlo sono infinite. Per questo l’arresto è un batter d’ali di farfalla, e contiene in sé già il principio del movimento successivo.

costruire la realtà

costruire la realtà

Il flusso dialogante di un combattimento può avere un risultato o un altro, è solo una questione di istanti, di ascolto. L’unica cosa sicura è che il flusso deve continuare.

E l’ennesima vittoria personale, o una sconfitta, non è niente: si dissolve nella grandezza e nella semplicità della continuazione del flusso perfetto.

Nel tai chi chuan, per imparare a vincere, bisogna sapere che significa perdere. Per entrare, bisogna prima accogliere. Per andare a destra, bisogna necessariamente conoscere della sinistra. È una sensibilità diffusa, come quella del pittore che disegna e colora e sa quello che sta facendo, anche se, momento per momento, non potrebbe spiegarlo.

Non è molto di più che vivere, con consapevolezza, ogni istante. Anche quando, con perfezione, la Mente si illumina di Cielo e Terra. Anche quando, con perfezione, si trova la soluzione definitiva. Ed è, sempre, bello e vitale.

Basta solo saper guardare.

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − 1 =