Sostenere i Polmoni in autunno

A volte le cose sono semplici: per questo nel Tao si cerca ciò che è più semplice e richiede meno sforzo.

Allora, ecco un esercizio efficace, che è anche semplice… affinché tutti possano beneficiarne. Da fare in autunno, da fare ogni volta che i Polmoni sono affaticati.

battere-petto-per-sostenere

In autunno è facile essere esposti a malattie da raffreddamento: è un momento dell’anno che il Polmone, l’organo che ha più relazione con l’esterno del corpo, viene messo a dura prova dal repentino abbassamento di temperatura. Ancora qualche giornata assolata fa sperare nel prolungarsi della bella stagione, ma l’autunno rimane presente con la qualità del Metallo: la contrazione.

Questo si osserva molto facilmente in Natura: gli alberi perdono le foglie,  ogni attività sembra rallentare insieme al sole che tramonta ogni giorno più presto.

Tutto questo ha un effetto diretto sull’organo del Metallo: i Polmoni. Essi si aprono nelle narici, direttamente in relazione con il mondo circostante: ogni respiro è la prova dell’esistenza di ogni essere in un ambiente molto più grande del suo corpo. L’altra apertura dei Polmoni è l’epidermide: la pelle respira, ma ci offre anche la percezione della posizione del corpo nello spazio.

Ecco un esercizio utile per sostenere il Polmone nella stagione autunnale: colpire con il palmo aperto il torace, dall’alto verso il basso e dal basso verso l’alto. Attiva il Metallo, che potrebbe impigrirsi. Attiva la vitalità e la voglia di stare bene.

Come si fa

mano-coppetta

Per prima cosa, occorre apprendere come tenere le mani a coppetta: vanno aperte come se stessero accogliendo qualcosa, ad esempio un liquido. Questo attiva Lao gong, il punto del meridiano di Pericardio al centro del palmo.

Le mani messe in questa maniera attivano il Fuoco, che possiamo utilizzare per risvegliare il Metallo, utilizzando il ciclo di controllo dei 5 elementi.

Colpisci tutta la lunghezza del tronco dall’alto verso il basso, per 9 volte. Senti come il torace si rilascia ed il diaframma si muove più libero. Anche il respiro si approfondisce, diventando sempre più lungo e sottile.

Colpisci tutta la lunghezza del tronco, questa volta dal basso verso l’alto: serve a tonificare ed equilibrare.

Colpire dall’alto verso il basso e dal basso verso l’alto completa un ciclo. Puoi fare 3 cicli, ma anche di più se ne senti il bisogno.

Battere il petto va benissimo quando si è un po’ raffreddati, ma anche quando si sta bene e si voglia cominciare una pratica per volersi bene ed avere più energia. Questo esercizio aiuta anche in caso di allergia, sinusiti e psoriasi: colpisci con amore il petto, fai arrivare la vibrazione di cura fin dentro i Polmoni. Usa il Fuoco di Lao Gong per sedare il Fuoco in eccesso e vivificare l’energia polmonare.

Ricorda che quando fai qualcosa per te, non sottrai tempo a niente e nessuno: anzi, dopo l’esercizio avrai ancora più cose da donare al tuo meraviglioso mondo.

Condivisioni

Comments 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + diciannove =