Somiglianze

Quando si ricorda l’adagio cinese “come sopra, così sotto” quello che si intende è che ogni cosa è connessa. Ogni singola unità ci parla delle cose più grandi e strutturate, come gli atomi che hanno una forma ed un funzionamento del tutto simile a quello dei sistemi planetari o delle galassie. Si cerca nel piccolo la traccia del grande, si studia il grande per comprendere veramente ciò che è piccolo e vicino. Perché ogni cosa è ripetuta affinché nella differenza si fondi la nostra comprensione.

Allora conviene passare all’analisi di cose diverse, ma che si somigliano. Conviene trovare le traccie fuori di noi di cose che parlano del nostro interno. E senza arrivare ad un’intimità profonda, ci fermiamo alla funzionalità degli organi. L’osservatore attento nota la somiglianza tra i frutti di Madre Natura ed alcuni nostri apparati: la curiosità è che la scienza conferma che queste somiglianze sono spesso il segnale di un beneficio profondo per l’essere umano, che, si ricorda, della Natura è parte.

fagioli---reni

Reni – fagioli

 

Partiamo dai fagioli che hanno la forma e, a volte, anche il colore dei reni. Ed è proprio sull’organo responsabile del metabolismo delle acque hanno un’azione energizzante e di sostegno. Anche l’azuki (il fagiolo di soia) è famoso per queste qualità.

 

 

 

Carrott-Eyeball

Occhi – carota

 

La carota in sezione trasversale ha una forte somiglianza con l’occhio umano: si vedono chiaramente la pupilla, l’iride e le caratteristiche linee a raggiera. Le carote sono una buona fonte di betacarotene, utilissimo per potenziare la visione notturna, e di luteina, che è una componente fondamentale della parte della retina che rileva la luce (ed un un nutriente del tessuto maculare). Quindi le carote aiutano gli occhi!

 

 

diff

Cervello – noci

 

Il gheriglio della noce somiglia in maniera sorprendete ad un cervello in miniatura, con la divisione tra i due emisferi e al tipica texture “rugosa” della neo-corteccia. Rispetto agli altri frutti secchi, proprio le noci hanno un alto contenuto di omega-3 ed omega-6. Un apporto equilibrato di questi due componenti incide in maniera decisiva sulla formazione del sistema nervoso nell’embrione e nel neonato. Per gli adulti, questi stessi componenti fluidificano la circolazione cerebrale impedendo la formazione del colesterolo LDL. Più noci, miglior cervello…

 

 

 

pomodro cuore

Cuore – pomodoro

 

Il pomodoro è diviso in camere ed è rosso: proprio come il cuore. Ogni ricerca vede effettivamente nel pomodoro un cibo di elezione per il cuore grazie al suo alto contenuto di licopene, che favorisce la funzione circolatoria.

 

 

 

sedano---ossa

Ossa – sedano

 

Il sedano somiglia proprio alle ossa lunghe di gambe e braccia. E’ il vegetale costituito dalla più alta percentuale di sodio, il 23%. La cosa più “come sopra, così sotto” è che le ossa sono costituite dal 23% di sodio. Il consumo di sedano consente un buon apporto di sali minerali e protegge il sistema scheletrico ed i reni (cui le ossa sono connesse).

 

 

Una cosa utile da fare, ancor più che mangiare, è osservare ed ascoltare. Essere in ascolto significa cogliere i segnali, che ci possono indicare una cosa buona da mangiare, ma anche una cosa migliore per noi. L’unica maniera per farlo è… cominciare a farlo. Mangiare ed ascoltare, sentire il sussurro in ogni cosa. Buon appetito!

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 2 =