Massaggiare Lao Gong, al centro del palmo

Al centro del palmo giace un punto importante: è Pericardio-8, il Palazzo della Fatica. Per lasciare che il Fuoco del Cuore bruci, portando gioia, amore e voglia di condividere.

-

Cos’è il Pericardio?

Il Pericardio è una sacca che avvolge e protegge il Cuore, come fanno la pleura con i polmoni ed il peritoneo con l’intestino. Da questa sua funzione fisiologica si comprende anche quella sottile: proteggere il Cuore dagli sbalzi emotivi.

Il Cuore appartiene dell’elemento Fuoco, come il Pericardio. Quando questo elemento è equilibrato è facile accedere ai reami della Gioia, dell’Amore, della Passione (quella che anima a raggiungere i propri obiettivi, oltre che quella emotiva). Quando l’elemento è fuori equilibrio allora si affacciano sentimenti di vuoto ed apatia, senso di inutilità ed imprigionamento; oppure, quando il Fuoco brucia incontrollato, ci si ritrova ad assumere comportamenti manicali, parlare molto veloce ed avere fretta di raggiungere ogni cosa.

Per trattare questo tipo di disequilibri uno dei metodi più semplici è accedere al Palazzo della Fatica, al centro della mano (PC-8 Lao Gong). Il Pericardio, infatti, grazie alla sua funzione di protezione del Cuore è un meridiano molto importante per equilibrare l’elemento Fuoco. Aiuta soprattutto in estate a liberare il calore eccessivo.

-

Come massaggiare Lao Gong

Il punto è al centro del palmo, tra il III e IV metacarpo. Puoi cominciare dal palmo sinistro, premendo con il pollice della mano destra al centro del palmo ed eseguendo un gentile massaggio circolare (come nella figura). Puoi continuare per 3 minuti, o fino a quando si percepiscono sensazioni del qi che si attiva: calore che muove verso le dita, formicolio, pulsazione. A questo punto puoi cambiare mano e ripetere il massaggio sulla mano destra con il pollice della sinistra. Anche qui continua fino a quando senti le sensazione del qi. A questo punto unisci i palmi al centro del petto, come nel gesto del ringraziamento o della preghiera. Rimani in questa posizione per qualche istante, continuando a percepire le sensazioni al centro delle mani. Questo fa rilassare il Cuore, il petto e consente di contattare uno spazio di pace. Fa tornare al voglia di condividere le proprie cose belle con gli altri.

Ci vuole davvero poco! Basta solo farlo.

A cosa serve

Quando si stimola Lao Gong, su se stessi o sugli altri (sempre con il massaggio circolare), il Fuoco eccessivo viene liberato per recuperare la calma. Contemporaneamente il Fuoco in vuoto viene vivificato, così torna la voglia di fare e di vivere.

Attiva, equilibra e rivitalizza il Cuore emozionale: questo fa funzionare la mente più chiaramente. Può incoraggiare quelli che hanno il “cuore in frantumi” per un dolore relazionale oppure le persone dalla forte emotività: si ricordi che il Pericardio protegge il Cuore. Infine ha una serie di effetti fisici: questo massaggio od una pressione vigorosa e continua vengono utilizzati in caso di dolore al petto, naso sanguinante, palpitazioni, mani fredde, febbre ed afte in bocca.

Una curiosità

PC-8, Lao Gong è il punto dal quale si emette i qi verso l’esterno con intenzione di equilibrare se stessi o gli altri: è la tecnica del Ling Qi che utilizza il contatto con Yuan Qi (il qi universale e neutro) per consentire al proprio spirito (Ling) di armonizzarsi con tutto quello che ha intorno.

La riflessione va sul fatto che l’emissione dell’energia dalla mani avvenga attraverso il Cuore e la barriera che lo protegge dall’esterno, il Pericardio.

Occorre superare le proprie barriere per far stare bene se stessi e chi amiamo.

Occorre superarle per fare un Dono… di Cuore.

 

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *