,

Lasciar andare

Per ogni cosa che accade, si può scegliere chi essere.

Si può scegliere se reagire, oppure solo fluire. A questo serve la sensazione del qi. Quando scorre, ogni cosa è al suo posto.

Essere influenzati è il regno dell’elemento legno, il cui organo è il fegato. Del legno è anche la qualità del lasciar andare.

Se si lascia andare… ciò che rimane è l’essenza. Come quando sta scomparendo il profumo… ma all’improvviso si sente un deciso odore e poi niente più.

E quell’odore può rimane con te per sempre… oppure fino a quando lo lasci andare. Lasciar andare come sottrarre, come azione che ci guida verso lo smettere di agire (wu wei). E tornare a diventare, nella consapevolezza.

Perché si può lasciar andare solo ciò che si è imparato a conoscere.

E ad amare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 5 =