Il Vuoto ed il Qi

Il qi è l’energia che scorre nel corpo, intorno al corpo e tiene insieme tutte le cose. I campi gravitazionali delle stelle (come il nostro Sole), l’energia di fuga generati dalla forza centrifuga delle traiettorie planetarie; ma anche gli equilibri tra le violente espansioni delle esplosioni stellari e le costanti contrazioni dei buchi neri… tutto questo è solo una delle manifestazioni del qi.

La bellezza delle pratiche taoiste è l’accoppiamento: connettersi ed utilizzare le forze universali per il proprio sviluppo fisico, mentale e spirituale.

Dice Zhang Zai:

Il Grande Vuoto non può che consistere nel qi. Questo qi non può che condensarsi per dare forma a tutte le cose; queste cose non possono che rarefarsi per dar luogo, di nuovo, al Grande Vuoto

Espansione e contrazione sono il motore di tutte le cose in questo piano manifesto. Ecco perché anche la rappresentazione del bagua (gli 8 trigrammi) è vuota nel centro… e questo vuoto viene “riempito” dalla figura di un tai chi tu (a significare anche il numero 9 e l’intrinseca completezza di tutte le cose).

 

Ciò che è Vuoto, così Vuoto in realtà non è. Il senso di potenzialità e trasformazione è quello che sottende anche i cicli dei 5 elementi, che si generano e si controllano. Il Vuoto è la reale natura delle cose visibili, così come il Pieno è il reale significato delle cose invisibili (e, in senso ultimo, del Vuoto metafisico).

In tutto questo la mente debole si affanna e cerca di capire, la mente del saggio semplicemente Sorride.

Buon Sorriso.