Guarire con le Stelle

Molti conoscono i meridiani dell’agopuntura che scorrono nel corpo ed i loro “punti”. Meno persone sono a conoscenza che anche le stelle ed i pianeti sono i “punti” di un corpo molto più grande: quello dell’Universo.

guarire con le stelle

Esistono molti modi per guarire, nel Tao: il massaggio, la ginnastica medica (qi gong), la dietetica, l’erboristeria. Sono tutti metodi della Terra. Ci si può curare anche con un metodo del Cielo: la connessione con le stelle ed i pianeti. Esistono molti esercizi e tecniche per attirare ed utilizzare il qi dei pianeti connessi con gli organi interni secondo la teoria dei 5 elementi. Esistono anche esercizi contattare le ultime scoperte della scienza astronomica (quasar, buchi neri, ecc.) come forma di energia pura Yin-Yang. Il Maestro Mantak Chia diffonde da più di 40 anni questi insegnamenti, e Tao Roma si fa portatore in Italia di queste antiche Saggezze per il benessere e la serenità di tutti.

Guarigione taoista colori

Stella Polare ed Orsa Maggiore

Ognuno ha la possibilità, in questa maniera, di conoscere il proprio corpo ed attirare un tipo di qi benefico per la situazione o rilasciare un tipo di qi di cui non si ha più bisogno. Una forma di profonda alchimia interiore. Quando si è guarito il corpo, alla stessa maniera si può attivare un processo di guarigione emotiva e spirituale. Ovviamente è un percorso di auto-conoscenza profonda ed è meglio farsi seguire, all’inizio, da un maestro che conosca queste tecniche e tecnologie.

Un breve esercizio

Tutto parte dal presupposto che anche nell’Universo ci sia energia, informazione e consapevolezza. Il nostro sistema solare ha il suo “cervello”, il Sole, attorno al quale si muovono i pianeti, gli “organi”: questi possono essere messi in relazione con gli organi interni del corpo e se ne può usare l’energia per curare o lasciar andare. Si può perdonare, ad esempio, grazie al rilassamento del fegato ed a lasciar andare verso Giove, il pianeta che governa l’elemento legno. Si può lasciar andare la figura delle persona da perdonare, provando un sentimento di Pace ed Armonia. Come sempre, occorre poi mettere questa azione alla verifica della Compassione del Cuore.

I maestri taoisti hanno realizzato la presenza di un’energia spirituale negli organi interni e l’hanno divisa in Hun, la parte solare e yang che fa riferimento al Cielo, e Po’, la parte lunare e Yin che si radica nella Terra. Il corpo prende forma dall’unione dello Yin-Yang materno e paterno ed è il Po’ da forma all’embrione. L’Hun sceglie l’embrione e vi porta l’inizio della consapevolezza. Quando l’individuo è formato, lo Hun si radica nel fegato ed il Po’ nel polmone. E’ grazie a questi spiriti, ed agli altri degli altri organi, che è possibile connettersi all’energia dei pianeti.

La pratica ha vari livelli

La pratica si completa con la coltivazione delle “Perla“, un punto di consapevolezza indistruttibile che diviene il Sole del nostro sistema stellare corporeo. Quando il Sole smetterà di splendere, sulla nostra Terra non rimarrà la vita a lungo. Per questo è bene coltivare la consapevolezza del proprio Sole Interno ogni giorno. Sono pratiche semplici da fare, più difficili da raccontare. Nel Tao occorre sempre fare esperienza di ciò che si apprende, per trasformare la conoscenza nella Saggezza. Dalla Saggezza, poi, sorge la Compassione per se stessi e per tutti gli esseri.

E’ interessante accennare come i 12 meridiani abbiano una connessione con le costellazioni dello zodiaco cinese, che si chiamano anche i “Rami Terrestri”, che danzano con i Tronchi Celesti. Non è questa la sede per approfondire questo aspetto. E’ invece interessante scoprire la Stella Polare, verso la quale è inclinato l’asse terrestre. E’ il punto fermo del Cielo, che rappresenta il Nord. E’ il simbolo del centro. Per questo è importante in queste pratiche apprendere come connettersi con l’energia della Stella Polare e con la sua Luce Violetta. L’Orsa Maggiore, invece, si fa portatrice di una Luce Rossa. Quest’ultima è il simbolo del corpo, mentre la Stella Polare quello dello spirito. Le due luci, Unite, creano l’esperienza della nostra vita.

La cosa più incoraggiante che si apprende mentre si conosce il Tao è che ogni cosa, intorno, è stata messa a nostra disposizione per farci stare bene e farci Sorridere. Come si prende il raccolto dai campi, alla stessa maniera si può prendere il raccolto dal Cielo: l’energia delle stelle e dei pianeti che, pazientemente, girano sopra di noi. Proprio per il bene di ognuno.

Ed anche loro, mentre si muovono, disegnano una Spirale. La Spirale della Vita.

 

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *