Yin e yang

Il concetto di yin-yang ha origine dall’antica filosofia taoista, molto probabilmente dall’osservazione del giorno che si tramuta in notte e della notte che si tramuta in giorno o dalle osservazioni e riflessioni che Lao Tsu faceva nei confronti del fuoco, notandone il colore, il calore, la luce e la propensione della fiamma di svilupparsi verso l’alto e consumarsi verso il basso. Da qui tutta la classificazione in “yin” e “yang” anche di ogni fenomeno naturale (es. buio-luce, freddo-caldo, basso-alto, femminile-maschile, ecc.).

Tradizionalmente, si indica con yang il versante al sole di una montagna, con yin il versante in ombra della stessa montagna.

Si vuole raccontare, tra le altre cose, la relativitĂ  degli oggetti manifesti e la loro sostanziale mancanza di oggettivitĂ  (da cui una prima comprensione della vacuitĂ , wu wei).

Condivisioni