Polso

Il polso è la regione stretta e flessibile dell’arto superiore che si trova tra la mano e l’avambraccio. E’ essenzialmente una fila doppia di piccole ossa corte chiamate carpo inframezzate da una specie di cerniera malleabile.

Nel Tao e nella medicina cinese questa articolazione è una della 9 perle, dove passa il qi e dove… può stagnare.

Un esercizio

Sul polso giacciono 6 punti utili da massaggiare per calmare lo shen, il mal di testa, il mal di gola, la spalle rigide, le algie del collo e molte altre sindromi. Qui il consiglio è di massaggiare i 6 punti, per 2 minuti ciascuno, poi rimanere qualche minuto in ascolto del risultato conseguito. Si possono avere delle belle intuizioni su proprio stato di salute, su cosa si muove o cosa può dare fastidio e migliorare.

La palpazione del polso

L’ascolto del polso radiale è utilizzato come metodologia diagnostica per determinare lo stato di salute degli organi interni. Ogni polso offre la possibilità di ascoltare 3 organi.

Il polso destro:

Il polso sinistro:

A seconda della frequenza, regolarità, pressione e forza del battito si risale allo stato di equilibrio dell’organo e dell’elemento corrispondente. Il polso radiale diventa la vera voce dell’apparato, la porta di comunicazione per comprendere meglio se stessi. Viene utilizzato insieme agli altri criteri diagnostici per avere conferme dello stato complessivo della persona: equilibrio di yin-yang, dei 5 elementi e degli 8 trigrammi nel corpo.

Tornando alle 9 perle, è utile ricordare che esse sono: cavigliaginocchioanca, gomitospalla e 3 punti sulla colonna vertebrale.

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 8 =