kua

La traduzione italiana più vicina alla corta parola cinese “kua” è: diaframma.

Si può indicare con ogni punto in cui il corpo e restringe a la muscolatura corre parallelamente al terreno anziché perpendicolarmente ad esso (come nel muscolo diaframmatico , appunto).

In realtà, il kua indica ogni diaframma del corpo: partendo dal basso, abbiamo yong chuan, il diaframma che apre il piede alla Terra.

Salendo c’è hui yin, il perineo, che è l’ingresso dell’energia terrestre nel corpo fisico ed energetico.

Poi c’è l’importantissimo diaframma pelvico (che spesso viene indicato come unico kua, anche se, appunto, ve ne sono molti altri).

Poi il diaframma respiratorio, quello a livello delle clavicole, seguendo poi l’inserzione dell’Atlante nel tronco cerebrale ed infine bai hui, la fontanella, che è il diaframma che si apre verso il Cielo.

Ognuno di questi kua è importante rimanga libero e sia anche capace di chiudersi, nei momenti di quiete ma anche e soprattutto nei momenti di movimento del corpo.

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + diciassette =