Sottrarre anziché aggiungere

Se vuoi la conoscenza, aggiungi qualcosa ogni giorno. Se vuoi la saggezza, sottrai qualcosa ogni giornoLao Tsu

Quando si ha tutto, al punto che si deve affittare uno spazio apposta per metterci le cose in più.

Quando si cucina troppo e si getta tutto il resto. Quando non servono le scarpe ma alla fine le compro che son belle e costano poco.  Quando non manca nulla ma ancora serve qualcosa. Quel CD, quel libro, un nuovo film e solo allora ci sarà pienezza.

Quando ho bisogno di dimagrire, o di fare un viaggio in Tibet. Quando avrò finito di studiare. Quando mi amerà. Quando avremo la nostra casa ed il nostro bambino.

Accumulare è nella mente, sottrarre anche vi giace. La frase di Lao Tsu, il vecchio maestro, ispira la riflessione.

Lasciare parlare la Mente, che vuole sempre di più ed ha paura della scarsità, oppure ascoltare il Cuore, che non ha bisogno di nulla e vuole solo condividere le meraviglie che già possiede.

Lo stress… o la Pace. Cosa c’è di difficile in tutto questo?

Solamente metterlo in pratica…

Quando si smette di volere e solo si respira, si rimane ad osservare quello che resta dopo la sottrazione: ed ecco che appare ogni cosa.

Si muove tutto ed il tutto mi muove, rimango immobile ad osservare ed a godere di quello che c’è.

E gioco.

E solo faccio quel che faccio.

E vivo. Adesso, nel TAO.

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *