Il corpo: due visioni

2 visioni

2 visioni

La medicina occidentale considera il corpo come un meccanismo: quando si “rompe” una parte (ad esempio un osso, od un organo), si interviene per “riparare”. Solo il “meccanico” (il dottore) è in grado di “riparare”.

In oriente, invece, la medicina tradizionale cinese individua ogni disequilibrio PRIMA che si trasformi in malattia. Il paziente, inoltre, si considera parte integrante del processo di guarigione. Ognuno è responsabile del proprio stare bene.

E’ bene muoversi verso l’integrazione di questi due approcci: la scienza medica occidentale è maestra in interventi specifici e veloci, la medicina orientale è decisiva per il mantenimento di uno stile di vita in armonia con il proprio ambiente mentale e sociale. Possono tornare utili entrambe!

Nell’integrazione di questo duale, si realizza la vera scoperta: che la migliore medicina è un bel Sorriso, rivolto a se stessi con amore.

Il Sorriso Interiore,

1 commento
  1. jessica
    jessica dice:

    Nel momento in cui ho posto attenzione all’intero braccio e nn solo alla parte offesa, nel momento in cui ho chiuso le scapole la meccanicitá della flessione e dell’estensione è svanita; nel “nuovo movimento” ho provato la meraviglia. Un movimento vibrante, rispettuoso della parte da riabilitare, guidato dal braccio sano; ho scoperto un movimento spontaneo alla ricerca della posizione fisiologica del braccio. Ieri ho integrato le due visioni! Grazie di cuore Oscar

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 2 =