La grande distanza: cuore e cervello

Così lontani, così vicini. Entrambi indispensabili per formulare l’intenzione (Yi).

Solo pochi centimetri, un’essenza completamente contrapposta: istinto e ragione. E’ interessante scoprire come il cuore possegga un suo proprio sistema nervoso, indipendente. Al cuor non si comanda, perché lui sa governarsi da se’. Per non parlare del cervello!

Il cervello, nel Tao, si dice che appartiene all’elemento elemento acqua: unendo Cuore e Cervello si verifica, quindi, un delle splendide unione del corpo umano. L’Unione dell’Acqua con il Fuoco. Unire gli opposti un’alchimia yin-yang.

Allora quello che si può fare è esercitare la coerenza: questa è uno stato che sperimentare ogni monaco in meditazione, ma anche ogni atleta dopo un allenamento fisiologicamente corretto o qualunque essere umano dopo un rilassamento profondo. John e Beatrice Lacey (leggi la biografia su National Academy of Science), negli anni tra il 1960 e gli anni ’70, scoprono che il cuore invia dei veri e propri segnali al cervello. Il ritmo cardiaco influenza il ritmo delle onde cerebrali al punto che schemi ritmici incoerenti del cuore alterano gli schemi delle onde cerebrali. E questo significa che ogni emozione che altera il ritmo cardiaco  genera schemi cerebrali “confusi”. La mente, quindi, perde al sua chiarezza e lucidità.

Quello che si può fare, quando si è preda delle emozioni, e cominciare a sorridere! Il Sorriso Interiore è una tecnica utile per allineare il cuore con il cervello ed entrare in questa zona di coerenza: che è una qualità del flusso, mai un rigidità. Sorridere per lasciar andare.

Nel Tao si dice che il Potere Yi, l’intenzione, sorge quando si armonizzano la Mente razionale ed il Cuore emozionale. E’ proprio la stessa cosa della coerenza.

Quando la Mente tranquillamente governa ed il Cuore manifesta la sua gioia ecco che ogni cosa diventa possibile.

Anche Volare, anche Amare.

Condivisioni

Comments 2

  1. So che potrà essere complicato dire il mio pensiero.
    Ci provo
    Non esiste nulla che non dipenda dal “tutto”….Tutto dipende dal Tutto ma…Non tutto è spiegabile!
    Lo diceva anche Robert Redford Havana
    “So che il battito di ali di una lontana farfalla può provocare un uragano nei Caraibi”…La scienza del caos lo prende come base delle spiegazioni sui sistemi complessi
    Noi non siamo parti separate siamo un organismo UNICO, un organismo complesso che interagisce nei suoi componenti per mantenere un equilibrio che è l’ “intelligenza” del nostro esistere
    Cuore cervello polmoni milza sesso…..sono un tutt’uno
    Come materia e energia che sono la stessa cosa. La loro apparente dualità dipende dall’insufficienza del nostro linguaggio di vederle come una “Stessa cosa”.:.Cosi Cuore e Cervello
    ….Soma e Psiche…Un tutt’uno

    1. Post
      Author

      Grazie Enzo per aver condiviso il tuo pensiero! E’ proprio nella coerenza (specifica del caso cuore-cervello, ma più generalmente classificabile come Armonia) che questa Unità può essere percepita. E se il linguaggio è insufficiente, come giustamente fai notare, la percezione può aiutare a comprendere meglio e far vivere quello che non si può spiegare a parole. MI fa piacere sentirti così allineato a questo Pensiero di Unità 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + dodici =