Camminare baciando la Terra

Sotto i piedi c’è uno spazio con cui ognuno si collega al qi della Terra e, attraverso di essa, entra in contatto con tutti gli altri esseri. Nell’essere umano c’è un punto sotto la pianta, yong chuan, che è il cancello di connessione a questa energia. Occorre lasciarlo aperto ed accogliente, come le labbra quando si bacia.

La Connessione Universale

Yong chuan viene tradotto come fonte gorgogliante: è da qui che l’energia della Terra, traboccando, inonda il corpo e che l’energia del corpo, traboccando, si unisce con la Terra. Questa è la grande manifestazione della connessione tra tutte le cose. Non a caso, la reale connessione con la Terra tramite questo punto è possibile solo in seguito alla connessione interna (vedi le 3 armonizzazioni).

wu chi

In ogni pratica di tai chi e qi gong, il punto yong chuan mostra il suo grande potere: attraverso di esso condividiamo la nostra energia con la Terra. Ecco perché conviene portarvi un’attenzione particolare a partire dalla posizione di partenza (che si chiama wu chi, il vuoto creatore e perfetto che si manifesta in questo piano come divisione nello yin – yang, il cd. tai chi – Grande Polarità). Già questa posizione è un esercizio in se’, nel quale attraverso yong chuan ci si connette e si percepiscono (o visualizzano) le radici che affondano saldamente nel suolo garantendo stabilità, oltre che radicamento e nutrimento. Dalle radici, il qi della Terra può salire agevolmente fino al dan tian ed in cima del capo.

Solo a questo punto si apre la porta del Cielo ed il capo è realmente sospeso ed agganciato in alto dal bai hui.  Il qi, a questo punto, affonda verso il basso e raggiunge anch’esso il dan tian, creando la situazione di equilibrio tra Cielo e Terra necessaria per la pratica del tai chi – qi gong. Si usa il qi del cosmo per realizzare la connessione interna, da questa si riparte dal centro verso il Cosmo per realizzare la connessione Universale.

Massaggiare yong quan per calmare lo Shen (spirito)

Un semplice esercizio per unire Cielo e Terra, alchimia suprema.

Seduti su una sedia, si può incrociare una gamba ponendo la tibia sul ginocchio della gamba opposta e massaggiare delicatamente il punto con il pollice di una od entrambe le mani. Questo si può fare per 2-3 minuti, oppure, si dice, “fino a quando non compare il tesoro”.

La porta si apre gentilmente con questo massaggio, ed allora si può connettere il punto lao gong al centro della mano con yong chuan per consentire un’armonizzazione dell’asse cuore – rene, pratica base dell’alchimia di kan e li.

Questo genera una sensazione di calma che nutre lo Shen e lo connette con la Mente – Cuore ed il corpo, altra modalità di connessione universale.

Si fanno tante cose, ma in realtà è sempre la stessa.

Andare.

 

 

 

 

Condivisioni

Comments 2

    1. Post
      Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × cinque =