Un automassaggio per le gambe

A volte, quando si è stati per troppo tempo seduti, le gambe possono dolere e fare male.

La sapienza taoista ci viene in aiuto con i suoi rimedi semplici: battere il punto 31 di vescica biliare, che si chiama il “Mercato dei Venti”. Utile da stimolare, soprattutto in primavera, per compensare il vento esterno, interno e psichico.

Dov’è questo punto

Questo punto fa parte della loggia dell’elemento legno, di cui fa parte la cistifellea. Trovarlo è molto semplice: basta distendere il braccio lungo il fianco (come in figura). VB-31 è esattamente dove tocca il dito medio. Solitamente alla pressione risulta rigido: infatti cade su un importante muscolo (il tensore della fascia lata) che spesso viene mantenuto in tensione eccessiva.

A cosa serve stimolare il punto

Quando si hanno le gambe indolenzite e la zona lombare affaticata dal troppo sedere o stare in piedi è un buon momento per provare l’efficacia di questo punto. Come sempre, semplici esercizi per stare bene!

Tradizionalmente viene impiegato per disperdere il vento interno, sia quando si manifesti in tremori e vertigini (o mal di testa, tutti possibili segni di vento fisico) sia in forti eccessi d’ira ed senso di sentirsi in trappola (vento psichico). Ecco che un bun massaggio su questo punto di cistifellea, che non a caso si chiama il Mercato dei Venti, può subito alleviare la propria condizione. Certo, è bene perseverare anche nei giorni successivi per stabilizzare i risultati guadagnati.

Ancora, è un punto che può alleviare i sintomi della sciatica e i dolori all’anca.

Se il punto VB-31 può essere utilizzato per alleviare le sindromi dolorose che interessano le gambe, al contrario ogni praticante di tai chi chuan sa che un colpo su questo punto è molto doloroso. Si pensi che se assestato sulla gamba senza peso (ad esempio quella che sta calciando) può far crollare la gamba di sostegno. Quindi, conoscendo anche questa curiosità, è bene massaggiare con cura ed attenzione.

Come stimolare VB-31

Come si diceva spesso il punto si presenta in tensione. Ecco perché, più che massaggiato, va battuto leggermente con il pugno chiuso (utilizzando IT-3, altro punto di cui ci siamo occupati in un articolo precedente). Questo fa rilasciare tutta la fascia e rende il VB-31 più morbido e disponibile. Il vento interno, a questo punto, può liberarsi naturalmente verso l’esterno. Questo lascia l’emotività più riposata e lo shen più radicato.

Oltretutto, le gambe sono leggere e d i dolori lombari vengono mitigati.

Buon massaggio!

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 8 =